Le stagioni femminili. Liberare il corpo dai tabù, riappropriarsi del ciclo mestruale

LABORATORIO ESPERIENZIALE

Sabato 26 maggio 2018 ore 15.00 – 19.00

visual

Dalla pubertà alla  menopausa, per circa 40 anni, la vita dei corpi femminili  è accompagnata e contrassegnata da ben 480 sanguinamenti, uno al mese per l’esattezza, ma la maggior parte delle donne vive le mestruazioni come una costrizione e limitazione della propria esistenza, prima ancora che sul piano fisico, su quello mentale. Almeno 4200 giorni della vita vengono trascorsi a nascondere, stigmatizzare e ostacolare il funzionamento del proprio corpo.

Il processo fisiologico potenzialmente capace di creare la vita, si trasforma in una delle principali fonti di imbarazzo, vergogna e derisione nell’esperienza quotidiana di molte donne, diventando in alcuni casi, per le più giovani,  anche oggetto di atti di bullismo tra i banchi di scuola.

Attraverso la ricostruzione dell’esperienza mestruale è possibile entrare in contatto con la sua ciclicità naturale, liberandola dai tabù e arricchendola allo stesso tempo di nuovi significati, per vivere la sessualità femminile in uno stato di salute e benessere. Cambiare prospettiva sui dolori mestruali, dai giorni del sanguinamento a quelli che lo precedono, può permettere di ridurne l’effetto debilitante modificando e alleggerendo il vissuto del dolore.

“Le stagioni femminili” è un laboratorio esperienziale dedicato a donne di qualsiasi età che desiderino dialogare con questi temi e recuperare un rapporto sano e piacevole con il proprio ciclo mestruale, ripercorrendo la sua storia e le sue tappe più significative. La conoscenza delle mestruazioni è uno strumento prezioso di ascolto di sé e consapevolezza del proprio corpo e della propria identità, ma anche un modo per comunicare più serenamente e apertamente con le persone con cui si condivide la vita di relazione, sia quella intima e famigliare, che quella sociale e lavorativa.

L’incontro della durata di 4 ore sarà guidato con una metodologia esperienziale e creativo-espressiva, accompagnata da momenti di riflessione e condivisione in gruppo; una parte delle attività sarà dedicata alla conoscenza della coppetta mestruale e al confronto con altre soluzioni per l’assorbimento e la raccolta del sangue.

Il laboratorio è pensato e condotto da Francesca Fadda, Psicologa, psicoterapeuta sistemico relazionale, consulente ed educatrice sessuale, con la speciale partecipazione di Giulia Curridori ambasciatrice Fun Factory.

Un ringraziamento particolare all’artista Maristella Portas per l’adattamento e la concessione dell’illustrazione “Lilium – Esplosione gioiosa”.

Per partecipare è necessaria l’iscrizione anticipata entro il 21 maggio e il versamento di un contributo di 25 euro.

Per informazioni e prenotazioni:

Email fadda.francesca@gmail.com

Cell. 3472114917

www.francescafadda.com

SEDE: Qui ed Ora Associazione culturale pedagogica, via Pasubio, 27 Cagliari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...